Sei già registrato? Accedi oppure Registrati

Occhio alla spesa…

risparmio 2

Occhio alla spesa…

PREZZI
Quando si acquista un prodotto, bisogna cercare sempre di valutare l’effettiva convenienza della confezione che si sta per comprare: prodotti dal peso differente hanno ovviamente prezzi diversi, ma per capire quale dei formati sia il più economico, basta far riferimento al prezzo per chilo o per litro, che le etichette dei supermercati espongono nella quasi totalità dei casi.

Non sempre la confezione con il prezzo più basso è la più economica, così come non sempre un prodotto in offerta conviene più di un altro che non lo è. Per i confronti tra prezzi, quindi bisogna fidarsi solo del prezzo al kg o al litro .

Se non sono presenti specifiche esigenze fisiologiche, l’acqua non cambia di gusto da una marca all’altra ma solamente la composizione. Che differenza c’è tra una bottiglia di 0,15 e una di 0,40 euro? Assolutamente nessuna se non il prezzo e lo stesso discorso vale anche per il pane casareccio a 2 euro e quello speciale che viene venduto a 4 euro.

Attenzione anche ai prezzi che sono di 2,99 euro perché non c’è un reale risparmio, eppure tantissime persone sono convinte di aver risparmiato tanti soldi tra un centesimo e l’altro.

E’ consigliabile comprare i marchi del supermercato.
Sembrano prodotti di serie B, ma non è così: garantiscono la stessa efficacia e la stessa sicurezza dei prodotti di marche più note e reclamizzate. Ma costano molto meno. I prodotti con il marchio dell’esercente in media contraggono la spesa del 41%.

Inoltre scegliere i prodotti sfusi che ormai presenti nella maggior parte dei grandi supermercati. I prodotti sfusi aiutano a risparmiare sulla spesa alimentare. In effetti, le confezioni incidono del 35% sul prezzo finale di un prodotto alimentare.
I prodotti sfusi non solo sono più economici, ma spesso più freschi e, soprattutto, più eco-sostenibili.

… a domani…