Sei già registrato? Accedi oppure Registrati

POESIE SULL’INVERNO….

inverno 2

POESIE SULL’INVERNO….

Gelo (A. Russo)

Tremolare di stelle nel vento della notte.
Palpitare sommesso sotto coltri di neve – Partiranno le nubi?
Forse vedremo il sole con il giorno che viene:
ma sapranno di gelo le brezze mattutine.


Il gatto Inverno (Gianni Rodari)

Ai vetri della scuola stamattina
l’inverno strofina
la sua schiena nuvolosa
come un vecchio gatto grigio:
con la nebbia fai giochi di prestigio,
e case fa sparire
e ricomparire;
con le zampe di neve imbianca il suolo
e per coda ha un ghiacciuolo…
Sì, signora maestra,
mi sono un po’ distratto: .
ma per forza, con quel gatto,
con l’inverno alla finestra
che mi ruba i pensieri
e se li porta in slitta
per allegri sentieri.
Invano io li richiamo:
si saranno impigliati in qualche ramo
spoglio;
o per dolce imbroglio,
chiotti, chiotti,
fingon d’essere merli e passerotti.

Amico inverno… (Giovanni Titta Rosa)

Amico inverno,
l’esile bucaneve e il calicanto stupito
ti rallegrano i giorni nitidi,
le sere crude e belle;
ma tu non hai fretta e gusti il tempo:
i brevi soli, le notti infinite
che s’aprono sulla terra
pavesata di stelle.

Favoloso inverno, son esse,
le stelle che s’alzano a corone sui monti,
con cui t’accompagni
e ragioni fino all’alba lontana;
e attendi che, fioco,
tra ‘l lento arrivar della luce,
sull’impoverita natura
risusciti il giorno scialbo
un tocco di campana.

Rabeschi di geli, nevi abbaglianti,
tese braccia di querci sui colli
s’addolciscono al sole che lotta col rovaio;
ma cade la notte rapida,
fra lividi guizzi di luce dal cielo,
e appare sul monte brullo
la luna di gennaio.


La Danza Della Neve (A.Negri)

Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieve
volteggiando,la neve
Cade.
Danza la falda bianca
nell’ampio ciel scherzosa,
Poi sul terren si posa
Stanca.
In mille immote forme
sui tetti e sui camini,
sui cippi e sui giardini
Dorme.
Tutto d’intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo
tace.